Attrezzeria Palidanese s.n.c. dal 1976 si occupa della progettazione e costruzione di stampi, trancianti e
mascheraggi. Con il sistema CAD/CAM, progetta e realizza su specifiche richieste del cliente stampi,
trancianti e mascheraggi; per le progettazioni di un certo rilievo si serve dell’aiuto di uno studio di
progettazione esterna all’avanguardia.
L’azienda opera nei seguenti settori:
– Automotive
– Agricolo
– Elettrodomestico
– Componentistica Meccanica Generale
– Design
– Riscaldamento
Per la realizzazione di tutti i prodotti Attrezzeria Palidanese vengono utilizzate materie prime di qualità, la
produzione viene effettuata interamente nello Stabilimento di Palidano (MN).
Attrezzeria Palidanese non è attenta solo alla qualità dei suoi prodotti, ma si impegna anche nel mantenere
elevati standard etici nella conduzione dell’attività societaria e nei rapporti con clienti, fornitori, dipendenti,
consulenti e le comunità in cui essa opera. Tutti i collaboratori e i partner devono garantire che le loro azioni
siano sempre in linea con gli standard etici e legali della Società.
I suoi 4 valori fondamentali:

  1. Legalità, onestà e correttezza
    Operiamo in buona fede e con onestà ed equità.
    Teniamo fede ai nostri impegni.
    Eroghiamo i nostri servizi sulla base di contratti stipulati in modo chiaro e di attività ben definite.
    Seguiamo le politiche e le procedure aziendali.
    Rispettiamo la riservatezza delle informazioni aziendali e personali.
    Rispettiamo e applichiamo l’etica locale e internazionale e i valori professionali.
    Forniamo le informazioni, le istruzioni e la formazione necessaria per garantire salute e sicurezza.
  2. Rispetto della dignità delle persone e pari opportunità
    Attrezzeria Palidanese S.n.c. rispetta i diritti fondamentali delle persone tutelandone l’integrità morale e
    garantendo pari opportunità. Nelle relazioni interne ed esterne non sono ammessi comportamenti a
    contenuto discriminatorio fondato sul sesso, sulla nazionalità, sul credo religioso, sull’orientamento sessuale,
    sul credo religioso, sulle opinioni politiche, sullo stato di salute, sull’età e in genere su qualsiasi caratteristica
    intima della persona umana. La Società ritiene, invero, che le diversità rappresentino un’opportunità sul
    piano dell’innovazione e dello sviluppo e favorisce, perciò, il dialogo ed il confronto di idee, opinioni ed
    esperienze. La Società assicura, altresì, condizioni di lavoro rispettose della dignità personale, ed opera
    affinché nell’ambiente di lavoro non si verifichino episodi di intimidazione e mobbing.
  3. Tutela della sicurezza, salvaguardia della salute e delle condizioni di lavoro, sviluppo
    sostenibile e rispetto dell’ambiente
    La Società si impegna a diffondere e consolidare al proprio interno una cultura della sicurezza, sviluppando
    una maggiore consapevolezza dei rischi e promuovendo condotte responsabili e virtuose da parte di tutti i
    dipendenti ed i collaboratori esterni. Attrezzeria Palidanese S.n.c. si impegna inoltre ad orientare la propria attività, oltre che nel rispetto delle normative vigenti in campo di tutela ambientale, anche verso l’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse naturali, sostenendo iniziative per una diffusa protezione dell’ambiente, con particolare riferimento:all’aggiornamento tecnologico costante degli impianti al fine di garantire la riduzione dei fattori
    inquinanti;alla minimizzazione degli impatti ambientali diretti ed indiretti causati dall’attività degli impianti
    produttivi; all’adozione di tecnologie eco-efficienti.
  4. Lavoro individuale e di squadra
    La Società fornisce obiettivi ben definiti, concreti, chiari e condivisi, che devono essere sempre ben presenti
    nella mente di tutti, in modo da avere un team ben conscio del proprio compito, e allenato a compierlo.
    Attrezzeria Palidanese S.n.c. fa in modo che ci sia sempre un buon bilanciamento tra integrazione di tutti i
    partecipanti (fondata sulla parità, sul riconoscimento, sul rispetto e sulla condivisione di regole e criteri) e
    valorizzazione delle differenze individuali (sensibilità, punti di vista, esperienze, formazione, etnia, età,
    provenienza, genere…). La Società crede nel principio per cui gruppi formati da persone con un alto grado di
    diversità sono più difficili da formare, ma sono più produttivi e creativi.
  5. Valore aggiunto
    Tutte le attività sono poste in essere da Attrezzeria Palidanese S.n.c. mediante un processo di qualità che
    offre ai clienti uniformità, trasparenza e miglioramento continuo delle tecniche di produzione e della qualità.
    Tutte le fasi dalla progettazione all’assemblaggio, dall’acquisto delle materie prime, sino alla spedizione del
    prodotto finito, sono oggetto di costante monitoraggio.
    Lo scopo di questo Codice di condotta ed etica aziendale (questo “Codice”) è di riaffermare il forte impegno
    della Società ai più alti standard di condotta legale ed etica nelle sue pratiche commerciali e di consolidare le
    diverse politiche relative a questo impegno in un unico documento. Il Codice si applica a tutti i direttori,
    funzionari, dipendenti e soggetti terzi / collaboratori esterni di Attrezzeria Palidanese S.n.c.
  1. Conformità a leggi, norme e regolamenti
    Rispettare la legge è il fondamento su cui si costruiscono gli standard etici di questa Azienda. Nei casi in cui
    leggi o regolamentazioni non indichino in modo chiaro la condotta da tenere, i principi di trasparenza, onestà
    ed equità dovranno sostenere ed influenzare il nostro operato. Spetta ad ogni dipendente di Attrezzeria
    Palidanese S.n.c. esaminare ogni singola situazione rispetto a questi principi.
    Nessun dipendente deve agire in modo da infrangere i valori, principi o le regole del Codice Etico, o da
    commettere una violazione di qualsiasi legge o regolamentazione vigente, portando a giustificazione il fatto
    di aver agito nell’interesse di Attrezzeria Palidanese S.n.c.
    Nessun obiettivo aziendale deve essere imposto o accettato se può essere raggiunto solo infrangendo leggi
    o regolamenti.
  2. Conflitti di interesse
    In generale, esiste un “conflitto di interessi” quando esiste un’associazione diretta o indiretta da parte di un
    dipendente con un’attività commerciale esterna che potrebbe in qualche modo influire negativamente sulla
    Società o avvantaggiare il dipendente. Una situazione di conflitto può insorgere quando un dipendente, un
    responsabile o un amministratore intraprendono azioni o hanno interessi che possono rendere difficile
    svolgere il lavoro presso l’Azienda in modo obiettivo ed efficace. I conflitti di interesse possono anche
    sorgere quando un collaboratore, o i membri della sua famiglia, ricevono benefit personali impropri come
    risultato della posizione ricoperta nella Società. A titolo esemplificativo sono riportate alcune casistiche che
    per Attrezzeria Palidanese S.n.c. possono dare origine ad un conflitto di interessi:
    • Investire o avere un interesse materiale verso qualsiasi concorrente, fornitore, cliente o potenziale
      cliente della Società o qualsiasi azienda competitor del cliente della Società.
    • Operare, sotto qualsiasi forma, per la concorrenza.
    • Usare delle informazioni a cui un collaboratore ha accesso in ragione della sua posizione, in un modo potenzialmente dannoso per il l’interesse dell’Azienda, compresi la divulgazione e gli usi non legati all’esercizio della propria mansione.
  3. Assunzione di personale
    La ricerca e selezione del personale da assumere è effettuata nel rispetto della Privacy dei candidati,
    assicurando pari opportunità ed evitando qualsiasi favoritismo, con le modalità determinate dalla normativa
    vigente. Tutto il personale è assunto con regolare contratto di lavoro nel rispetto della legislazione
    applicabile; è espressamente vietata e non tollerata ogni forma di lavoro irregolare. Al momento
    dell’assunzione e durante il periodo di inserimento in Azienda, ogni dipendente riceve accurate informazioni
    con particolare riferimento alle norme che regolano il proprio rapporto di lavoro, alle norme e procedure di
    prevenzione relative alla salute e sicurezza sul lavoro, alle politiche aziendali, al Modello di Organizzazione e
    Gestione 231 ed al presente Codice Etico, al fine di assicurare una immediata conoscenza
    dell’organizzazione aziendale e favorire una più rapida integrazione nella vita e nella cultura della Società.
  4. Attività politiche
    La Società ha il principio di non fornire contributi a partiti politici e/o ai relativi candidati. I dipendenti possono
    godere dell’adesione e contribuire a partiti politici, associazioni di categoria e organizzazioni simili. Tuttavia,
    qualsiasi attività politica è rigorosamente a carico del dipendente e a proprie spese.
  5. Opportunità aziendali
    Nessun dipendente, responsabile o dirigente può utilizzare proprietà, informazioni o posizioni aziendali per
    guadagno personale improprio e nessun dipendente, responsabile o dirigente può competere con la Società
    direttamente o indirettamente.
  6. Concorrenza e fair dealing
    La Società cerca di fornire un prodotto migliore rispetto alla concorrenza in modo equo e onesto. È vietato
    rubare informazioni alla concorrenza, possedere informazioni riservate sul commercio o sul prodotto ottenute
    senza il consenso del proprietario o indurre tali divulgazioni da parte di dipendenti passati o presenti di altre
    società. Ogni dipendente dovrebbe sforzarsi di rispettare i diritti e trattare equamente i clienti, i fornitori, i
    concorrenti e i dipendenti della Società. Nessun dipendente dovrebbe trarre vantaggio ingiusto attraverso la
    manipolazione, l’occultamento, l’abuso o le informazioni privilegiate, la falsa rappresentazione di fatti
    materiali o qualsiasi altra pratica intenzionale scorretta.
  7. Politica sui regali e favori
    Lo scopo della politica relativa ai regali, ai favori e alle gratifiche, è quello di evitare qualsiasi implicazione
    derivante da un trattamento ingiusto o preferenziale che potrebbe essere concesso o ricevuto dai dipendenti,
    responsabili e dirigenti della Società nei rapporti con i clienti e i fornitori. A tal proposito:
    • I dipendenti non possono dare o ricevere regali o favori da o verso qualsiasi cliente, fornitore, concorrente; sono consentiti solo quegli omaggi che sono considerati “cortesie aziendali comuni” e di valore non significativo.
    • Le donazioni in denaro a clienti o fornitori non sono consentite
    • Non è consentito ed è illegale offrire o promettere allo scopo di influenzare qualcuno in relazioneall’attività della Società o ad un acquisto dei prodotti dell’Azienda. Ciò non significa che ai dipendenti venga impedito di sostenere normali spese commerciali per l’intrattenimento o di accettare ricordi personali di valore minimo, inoltre, è accettabile consentire occasionalmente a un fornitore o cliente di pagare un pasto aziendale. Ci si aspetta che i dipendenti esercitino un buon giudizio quando sostengono tali spese o quando accettano tali pasti.
  8. Discriminazioni e molestie
    La Società è assolutamente intransigente rispetto a qualsiasi azione intrapresa dai dipendenti in relazione alle discriminazioni dovute a razza, religione, sesso, nazionalità, età o disabilità. La prassi di tolleranza zero della Società si applica ugualmente all’impegno nel fornire a tutti i dipendenti un ambiente di lavoro privo di molestie sessuali.
  9. Salute e sicurezza
    L’azienda si impegna a fornire a ciascun dipendente un ambiente di lavoro salubre e sicuro. L’Azienda si
    impegna ad agire scrupolosamente nel rispetto delle norme vigenti in materia di tutela della salute e della
    sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché a favorirne l’effettiva applicazione al suo interno. La Società effettua
    un controllo costante dei locali e dei relativi impianti di proprietà od in affitto per garantire i livelli più elevati di
    sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro. Ogni dipendente ha la responsabilità di mantenere un luogo di
    lavoro sicuro e salubre per tutti i dipendenti seguendo le regole e le procedure di salute e sicurezza
    segnalando incidenti, infortuni, pratiche o condizioni non sicure. La violenza e il comportamento minaccioso
    non sono permessi. I dipendenti devono presentarsi in condizioni di lavoro idonee, libere dall’influenza di
    droghe illegali o alcol. L’uso, il possesso, la distribuzione, la produzione di droghe illegali sul posto di lavoro
    sono severamente vietati e non saranno tollerati.
  10. Riservatezza
    I dipendenti devono mantenere la riservatezza delle informazioni riservate loro affidate dalla Società o dai
    suoi clienti, eccetto quando la divulgazione è autorizzata dal CdA o richiesta da leggi o regolamenti. Le
    informazioni riservate includono tutte le informazioni non di dominio pubblico che potrebbero essere utili ai
    concorrenti o dannose per la Società o i suoi clienti, se divulgate. Comprende anche le informazioni che i
    fornitori e i clienti hanno affidato. L’obbligo di preservare le informazioni riservate continua anche dopo la
    cessazione del rapporto di lavoro.
    I dipendenti hanno il dovere etico di non divulgare informazioni riservate raccolte da transazioni commerciali
    e di proteggere i rapporti riservati tra la Società e i suoi clienti e fornitori.
    Le informazioni aziendali che non sono state rese pubbliche (ad esempio informazioni privilegiate) non
    devono essere rilasciate a privati, organizzazioni o enti governativi, a meno che non siano richieste da
    procedimenti legali come una citazione o un’ingiunzione del tribunale. I dipendenti non devono utilizzare le
    informazioni riservate ottenute nel corso del loro impiego allo scopo di far avanzare interessi privati ​​o per
    guadagno personale.
    Tutti i memorandum, note, elenchi, documenti e altri documenti (e tutte le loro copie) realizzati o compilati dal
    dipendente o messi a disposizione del dipendente in merito all’attività della Società o delle sue affiliate
    devono essere di proprietà della Società e devono essere consegnati alla Società prontamente alla
    cessazione del rapporto di lavoro del dipendente con la Società o in qualsiasi altro momento su richiesta.
  11. Protezione e uso corretto delle risorse aziendali
    Tutti i dipendenti devono sforzarsi di proteggere i beni della Società e garantirne l’uso efficiente. Furti, incuria
    e sprechi hanno un impatto diretto sulla redditività dell’azienda. Qualsiasi sospetto incidente di frode o furto
    dovrebbe essere immediatamente segnalato per l’indagine. Ai dipendenti è vietato utilizzare, direttamente o
    indirettamente, fondi e risorse aziendali per scopi illeciti o per raggiungere obiettivi illeciti. La Società
    proibisce inoltre la costituzione o il mantenimento di fondi e attività non dichiarate o non registrate. Le
    attrezzature aziendali, compresi i computer e i mezzi di comunicazione, non devono essere utilizzate per
    attività non aziendali, illegali, per recare disturbo e non devono essere utilizzate nemmeno in modo offensivo
    per gli altri e per Attrezzeria Palidanese S.n.c.
  12. Segnalazione di comportamenti illeciti o non etici
    I dipendenti sono incoraggiati a parlare con i supervisori, i dirigenti o altro personale appropriato in merito a
    comportamenti illeciti o non etici osservati e in caso di dubbi sul miglior modo di agire in una determinata
    situazione. È politica della Società non consentire ritorsioni per segnalazioni di condotta scorretta da parte di
    altri effettuate in buona fede dai dipendenti. Ci si aspetta che i dipendenti collaborino nelle indagini interne di
    cattiva condotta:
  13. Ogni operazione e/o attività deve essere lecita, autorizzata, coerente, documentata, verificabile, in conformità al principio di tracciabilità ed alle procedure aziendali, secondo criteri di prudenza e a tutela degli interessi di Attrezzeria Palidanese S.n.c.
    • le procedure aziendali devono consentire l’effettuazione di controlli sulle operazioni, sui processi
      autorizzativi e sull’esecuzione delle operazioni medesime;
    • ogni collaboratore che effettui operazioni aventi ad oggetto somme di denaro, beni o altre utilità
      economicamente valutabili appartenenti alla Società, deve fornire ragionevolmente le opportune evidenze
      per consentire la verifica delle suddette operazioni.
    La contabilità della Società risponde ai principi generalmente accolti di verità, accuratezza, completezza e trasparenza del dato registrato. I Destinatari del presente Codice si impegnano ad astenersi da qualsiasi comportamento, attivo od omissivo, che violi direttamente o indirettamente i principi normativi e/o le procedure interne che attengono la formazione dei documenti contabili e la loro rappresentazione all’esterno. In particolare i Destinatari del presente Codice si impegnano a collaborare affinché ogni operazione e transazione sia tempestivamente e correttamente registrata nel sistema di contabilità aziendale secondo i criteri indicati dalla legge e dai principi contabili applicabili, nonché, se del caso, debitamente autorizzata e verificata.I Destinatari del presente Codice sono altresì tenuti a conservare e a rendere disponibile, per ogni operazione o transazione effettuata, adeguata documentazione di supporto al fine di consentirne:
      • l’accurata registrazione contabile;
    • l’immediata individuazione delle caratteristiche e delle motivazioni sottostanti;
    • l’agevole ricostruzione formale e cronologica;
    • la verifica del processo di decisione, autorizzazione e realizzazione, in termini di legittimità, coerenza e congruità, nonché l’individuazione dei vari livelli di responsabilità. I Destinatari del presente Codice che vengano a conoscenza di casi di omissione, falsificazione o trascuratezza nelle registrazioni contabili o nelle documentazioni di supporto sono tenuti a riferirne tempestivamente al proprio superiore ovvero all’Organismo di Vigilanza e/o al Responsabile del Personale.
    •  
  14. Gestione dei rapporti

    Clienti – Costituisce obiettivo primario di Attrezzeria Palidanese S.n.c. la piena soddisfazione delle esigenze dei propri clienti, anche al fine di creare un solido rapporto ispirato ai generali valori di correttezza, onestà, efficienza e professionalità

    In questo quadro, Attrezzeria Palidanese S.n.c. assicura al cliente la migliore esecuzione degli incarichi affidati ed è costantemente orientata a proporre soluzioni sempre più avanzate ed innovative, in un’ottica di integrazione, efficacia, efficienza ed economicità.

    Attrezzeria Palidanese S.n.c. fornisce informazioni accurate, complete e veritiere in modo da consentire al cliente una decisione razionale e consapevole.

    Attrezzeria Palidanese S.n.c. adotta uno stile di comunicazione fondato su efficienza, collaborazione, cortesia ed atteggiamento propositivo, anche nel dialogo con i clienti.

    Istituti finanziari – Attrezzeria Palidanese S.n.c. intrattiene con gli Istituti finanziari rapporti fondati su correttezza e trasparenza, nell’ottica della creazione di valore per Attrezzeria Palidanese S.n.c., i suoi soci e tutti gli interlocutori di riferimento. Per questo gli Istituti finanziari vengono scelti in relazione alla loro reputazione, anche per l’adesione a valori comparabili a quelli espressi nel presente Codice. 

    Fornitori – Attrezzeria Palidanese S.n.c. definisce con i propri fornitori rapporti di collaborazione, nel rispetto delle normative vigenti e dei principi del presente Codice, avendo attenzione ai migliori standard professionali, alle migliori pratiche in materia di etica, di tutela della salute e della sicurezza e del rispetto dell’ambiente.

    Le procedure di selezione dei fornitori della Società – basate su elementi di riferimento oggettivi e verificabili – prenderanno in considerazione, tra gli altri, la convenienza economica, la capacità tecnica, l’affidabilità, la qualità dei materiali, la rispondenza del fornitore alle procedure di qualità adottate dalla Società, nonché le credenziali dei propri contraenti.

    In ogni caso, è fatto obbligo alle funzioni preposte di assicurare – ove possibile – pari opportunità alle aziende fornitrici in possesso dei requisiti richiesti. Nell’ambito delle procedure di scelta dei fornitori, la Società adotta meccanismi di monitoraggio periodico volti a verificare la permanenza nel tempo in capo ai fornitori medesimi dei suddetti requisiti.

    Nei rapporti con i fornitori i Destinatari del presente Codice non possono accettare compensi, omaggi o trattamenti di favore che non rispettino le condizioni di cui al precedente art. 8.

    Grava comunque sui Destinatari del presente Codice, l’obbligo di informare il Responsabile della Funzione/Direzione coinvolta e/o l’Organismo di Vigilanza delle offerte ricevute in tal senso.

    Analogamente, è vietato offrire o corrispondere ai suddetti soggetti omaggi o trattamenti di favore che non rispettino le condizioni di cui all’art. 8.

    Pubblica Amministrazione – Nel rapporto con la Pubblica Amministrazione, Attrezzeria Palidanese S.n.c. ispira e adegua la propria condotta ai principi di correttezza e onestà. 

    Le persone incaricate da Attrezzeria Palidanese S.n.c. di seguire una qualsiasi trattativa, richiesta o rapporto istituzionale con la Pubblica Amministrazione, italiana o straniera, non devono per nessuna ragione cercare di influenzarne impropriamente le decisioni, né tenere comportamenti illeciti, quali l’offerta di denaro o di altra utilità, che possano alterare l’imparzialità di giudizio del rappresentante della Pubblica Amministrazione.

    Fermo restando quanto sopra, è vietata altresì qualsiasi variazione del contenuto delle offerte commerciali rivolte alle Pubbliche Amministrazioni, qualora esse non siano preventivamente autorizzate dal Responsabile della Funzione/Direzione coinvolta, previo parere positivo redatto in forma scritta da parte dell’Organismo di Vigilanza.

    Rapporti di lavoro con ex dipendenti della Pubblica Amministrazione – Fermo restando quanto disposto nel precedente paragrafo, l’assunzione di ex dipendenti della Pubblica Amministrazione, che nell’esercizio delle loro funzioni abbiano intrattenuto rapporti con Attrezzeria Palidanese S.n.c., o di loro parenti e/o affini, avviene nel rigoroso rispetto delle procedure standard definite dalla Società per la selezione del personale.

    Anche la definizione di altri rapporti di lavoro con ex dipendenti della Pubblica Amministrazione, o con loro parenti e/o affini, avviene nel rigoroso rispetto delle procedure standard.

    Contributi, sovvenzioni o finanziamenti ottenuti dall’Unione Europea, dallo Stato o da altro Ente Pubblico, anche se di modico valore e/o importo, devono essere impiegati per le finalità per cui sono stati richiesti e concessi.

    Analogamente, in caso di partecipazione a procedure ad evidenza pubblica, i Destinatari del presente Codice sono tenuti ad operare nel rispetto della legge e della corretta pratica commerciale, evitando in particolare di indurre le Pubbliche Amministrazioni ad operare indebitamente in favore della Società.

    Costituisce altresì comportamento illecito il ricorso a dichiarazioni o documenti alterati o falsificati o l’omissione di informazioni o, in generale, il compimento di artifici o raggiri, volti a ottenere concessioni, autorizzazioni, finanziamenti, contributi da parte dell’Unione Europea, dello Stato o di altro Ente Pubblico.

    Autorità pubbliche di vigilanza – I Destinatari del presente Codice si impegnano ad osservare scrupolosamente le disposizioni emanate dalle competenti Istituzioni o Autorità pubbliche di Vigilanza per il rispetto della normativa vigente nei settori connessi alle rispettive aree di attività.

    I Destinatari del presente Codice si impegnano altresì affinché, nell’ambito delle istruttorie intercorrenti con Istituzioni e/o Autorità pubbliche di Vigilanza, non siano presentate istanze o richieste contenenti dichiarazioni non veritiere al fine di conseguire erogazioni pubbliche, contributi o finanziamenti agevolati, ovvero di ottenere indebitamente concessioni, autorizzazioni, licenze o altri atti amministrativi.

    I Destinatari del presente Codice si impegnano ad ottemperare ad ogni richiesta proveniente dalle sopra citate Istituzioni o Autorità nell’ambito delle rispettive funzioni di vigilanza, fornendo – ove richiesto – piena collaborazione ed evitando comportamenti di tipo ostruzionistico.

    Contributi e sponsorizzazioni Attrezzeria Palidanese S.n.c. è disponibile a fornire contributi e sponsorizzazioni, nel rispetto delle procedure definite, dandone adeguata pubblicità, per sostenere iniziative proposte da enti pubblici e privati e da associazioni senza fini di lucro, regolarmente costituite ai sensi della legge e che promuovano i valori cui si ispira il presente Codice. Le sponsorizzazioni e i contributi possono riguardare eventi ed iniziative a carattere sociale, politico, culturale sportivo e artistico; esse possono essere finalizzate anche alla realizzazione di studi, ricerche, convegni e seminari aventi ad oggetto tematiche di interesse per Attrezzeria Palidanese S.n.c.

    Mass-Media – I rapporti con i mass-media sono improntati al rispetto del diritto all’informazione. 

    La comunicazione all’esterno di dati o di informazioni, deve essere veritiera, accurata, chiara, trasparente, rispettosa dell’onore e della riservatezza delle persone, coordinata e coerente con le politiche di Attrezzeria Palidanese S.n.c. Le informazioni afferenti a Attrezzeria Palidanese S.n.c. e dirette ai mass-media potranno essere divulgate solamente dalle funzioni aziendali a ciò delegate, o con l’autorizzazione di queste, nel rispetto delle procedure definite.
  1. Implementazione del modello

    In caso sia necessario prendere una decisione che includa aspetti etici, è bene porsi alcune domande:

    1. Agisco nel rispetto della forma e dello spirito della legge che si applica a questa decisione?
    2. Le mie decisioni o azioni sono conformi ai valori, ai principi e alle regole di ATTREZZERIA PALIDANESE S.N.C.?
    3. Che cosa penserebbero i miei familiari, gli amici o i colleghi di questa decisione o delle mie azioni?
    4. Ci saranno conseguenze negative, dirette o indirette, per ATTREZZERIA PALIDANESE S.N.C.?
    5. Esistono alternative?

     

    In caso di problemi, ecco alcuni consigli utili

    Le seguenti domande aiutano a chiarire il proprio coinvolgimento):

    • In cosa siete coinvolti? 
    • Quali sono le regole o i principi infranti?
    • Chi ha individuato l’infrazione?
    • È successo molto tempo fa?
    • Il problema è già stato risolto?
    • Dove è avvenuta la violazione?

     

    In seguito, stabilire come trattare il problema:

    • Mai ignorare l’esistenza di un problema, anche se non se ne è sicuri.
    • Discutere del problema con la persona con cui ci si sente più a proprio agio fra quelli elencati qui di seguito.

     

    In caso di dubbi su cosa fare, è necessario:

    • Fermarsi a riflettere.
    • Consultare la documentazione in materia.

     

    Se necessario, parlare con il proprio responsabile diretto o, se lo si preferisce, chiedere aiuto al proprio responsabile dell’etica o al Responsabile